Esaminate ogni cosa e trattenete ciò che è buono Paolo di Tarso
Naviga nella sezione

"Istruzioni per vivere la vita":
Presta attenzione.
Stupisciti.
Raccontalo.
– Mary Oliver

Tu sei qui:Home / Laboratori / Scuola primaria Preziosissimo Sangue / Articoli / La giornata della memoria

La giornata della memoria

"Tutti coloro che dimenticano il loro passato, sono condannati a riviverlo"
Questa frase di Primo Levi ci fa capire tante cose e ci fa riflettere sul non essere mai indifferenti.
La giornata della memoria  serve a non dimenticarci di ciò che è successo un po' di tempo fa e che succede anche oggi.
Questa frase di Jorge Luis Borgesmi affascina "Noi siamo la nostra memoria, noi siamo questo museo chimerico di forme incostanti, questo mucchio di specchi rotti!.
La memoria è il nostro passato, ma soprattutto il nostro futuro”.
Anche oggi accade questo:
è un'immagine in bianco e nero con un bambino passato sotto un filo spinato, di un fotografo australiano Warren Richardson, scattata la notte del 28 agosto del 2015.
E’ la foto di un barcone pieno di immigrati che cercano un mondo migliore.
Questo giorno serve per non piangere,  per fare in modo che tutto ciò non riaccada:
l'olocausto degli Ebrei può assomigliare all'emergenza migratoria? Se pensiamo ai barconi di immigrati che chiedono asilo ci torna in mente l'immagine dei vagoni carichi di Ebrei che partivano per i campi di concentramento.


Sara Rossi, II media

Azioni sul documento
archiviato sotto: ,

Partner del progetto
Logo Carime

La parola speranza viene dal tardo latino sperantia(m), ed indica uno stato d’animo, un sentimento, vissuto da chi è in fiduciosa attesa di un evento, di uno ...

Leggi tutto

Libero non è colui che fa tutto quello che vuole, libero è colui che usa delle proprie energie per fare di sé un bene grande. - Don Ersilio Tonini