Esaminate ogni cosa e trattenete ciò che è buono Paolo di Tarso
Naviga nella sezione

"Istruzioni per vivere la vita":
Presta attenzione.
Stupisciti.
Raccontalo.
– Mary Oliver

Tu sei qui:Home / Laboratori / Scuola primaria Preziosissimo Sangue / Articoli / Alla ricerca della buona notizia

Alla ricerca della buona notizia

Ma anche nelle brutte notizie, si può trovare qualcosa di buono?

 

Trovare una buona notizia nei giornali è come trovare un ago nel pagliaio Per questo la libreria “San Paolo” ha organizzato questo evento per noi ragazzi della “Buona notizia”: una caccia al tesoro, una caccia per trovare IL LIBRO della buona notizia .
Ci hanno diviso in quattro squadre, così ogni gruppo poteva lavorare su tematiche diverse: ambiente, natura, attualità, fantasy.
Alcuni libri erano molto tristi, cupi ma siamo riusciti a trovare quei pochi raggi di luce che spiccavano da quelle grigie nubi.
Il mio gruppo era indeciso fra due stupendi libri: uno di Margherita Hack intitolato “Le stelle ragazzi, sono meravigliose” e un altro di Papa Francesco l’enciclica“Laudato sii”.
Quello delle stelle parlava di un viaggio che l’astronoma Margherita ci fa fare attraverso le parole.,che si muovono nello spazio, descrivendoci asteroidi e stelle. Il momento più emozionante è quello in cui ci troviamo di fronte al “Big Bang”.
La buona notizia non è stata facile da trovare ma leggere che quello che ci sembra infinito, enorme e buio è invece uno spettacolo meraviglioso, a noi è sembrata proprio una bella notizia.
Margherita Hack riesce a spiegare con grande semplicità cose complicate dell’ astronomia.
Il libro di Papa Francesco ci è sembrato perfetto per trovare una buona notizia. Già il titolo, che è un verso di San Francesco, ci ha fatto subito capire che avrebbe parlato della bellezza della natura.
Ci spiega che, nonostante il grigio delle strade e dei palazzi, abbiamo ancora dei posti stupendi da proteggere, sì da proteggere, perché ora sono davanti ai nostri occhi e un domani, lo stesso stupore, lo dovranno provare altri.
Poi, leggendo e ascoltando le belle notizie degli altri gruppi mi sono posta una domanda a cui mi piacerebbe trovare una risposta positiva: è proprio vero allora che anche nelle brutte notizie si può trovare qualcosa di buono?

Rachele Rossi, I media

Azioni sul documento
archiviato sotto: ,

Partner del progetto
Logo Carime

La parola speranza viene dal tardo latino sperantia(m), ed indica uno stato d’animo, un sentimento, vissuto da chi è in fiduciosa attesa di un evento, di uno ...

Leggi tutto

Se i modelli di vita proposti ai giovani sono quelli della televisione, come si può pretendere che la gioventù più esposta e indifesa non sia criminaloide? E stata la televisione che ha concluso l’era della pietà e ha iniziato l’era del piacere - Pier Paolo Pasolini