Esaminate ogni cosa e trattenete ciò che è buono Paolo di Tarso

IMGP2422Educare alla buona notizia

Il “Laboratorio della buona notizia” è
un tentativo di liberare chi osa raccontare “il primato della persona sulla massa, del piccolo numero sui grandi numeri, dell’essere sull’avere” dai ghetti delle rubriche buoniste, dagli spazi marginali riservati alle vicende edificanti.

Il “Laboratorio della Buona Notizia” è costituito da una rete di laboratori diffusi sul territorio ed in luoghi sociali, che possono nascere presso le scuole, oratori, associazioni, comunità, redazioni giornalistiche, parrocchie, i cui elaborati affluiscono al sito e trovano pubblicazione, dopo essere stati condivisi dalla redazione centrale sotto le supervisione professionale dei giornalisti dell’UCSI.

Informati e partecipa


Menzione speciale nell'ambito deI Premio nazionale MED "Cesare Scurati"


1370531124_microphone_32.pngParlano di noi


Amicizia vs Bullismo

La violenza si sconfigge con l'amore

Tags:  • di  Marco Cirillo, Eleonora Fiore, Ferdinando Misceo, Hilary Sardella, Denis SchiavoneAmicizia vs Bullismo -

Alla scoperta del Quotidiano

Alla scoperta del Quotidiano

Il Pon svoltosi nell’Istituto “Falcone Borsellino” appassiona 18 alunni delle elementari

Tags:  • di  Daniele Brucoli, Michele Colaianni, Alessio Fiore, Mauro SallustioAlla scoperta del Quotidiano -

La Storia a scuola

Incontro con il prof. Leuzzi

Tags:  • di  Gabriella LeporeLa Storia a scuola -

Dalla memoria all’identità… racconto di un’epoca

Dalla memoria all’identità… racconto di un’epoca

Gli alunni e i docenti della scuola " G.Ungaretti" incontrano il prof. Vito Antonio Leuzzi, direttore dell’Istituto pugliese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea.

Tags:  • di  Docenti e ragazzi della redazione G.UngarettiDalla memoria all’identità… racconto di un’epoca -

Azioni sul documento

Partner del progetto
Logo Carime

Editoriali
Il Laboratorio nelle scuolePerché nelle scuole? E’ nota l’attuale grande difficoltà della scuola a reggere le sfide del mondo contemporaneo, troppo mutevole, sfuggente, imprevedibile. di  Emanuele Stellacci
C’è una carità della comunicazione?Non c’è peggior sordo di chi vuol vociare oltre il fragore delle cascate. di  Enzo Quarto
Editoriali - Altro…
Il termine “informare” vuol dire, alla lettera, dare forma, plasmare un data realtà. E’ la nostra coscienza che i media “informano”, cioè modificano, segnano, plasmano. - Carlo Maria Martini