Esaminate ogni cosa e trattenete ciò che è buono Paolo di Tarso

IMGP2422Educare alla buona notizia

Il “Laboratorio della buona notizia” è
un tentativo di liberare chi osa raccontare “il primato della persona sulla massa, del piccolo numero sui grandi numeri, dell’essere sull’avere” dai ghetti delle rubriche buoniste, dagli spazi marginali riservati alle vicende edificanti.

Il “Laboratorio della Buona Notizia” è costituito da una rete di laboratori diffusi sul territorio ed in luoghi sociali, che possono nascere presso le scuole, oratori, associazioni, comunità, redazioni giornalistiche, parrocchie, i cui elaborati affluiscono al sito e trovano pubblicazione, dopo essere stati condivisi dalla redazione centrale sotto le supervisione professionale dei giornalisti dell’UCSI.

Informati e partecipa


Menzione speciale nell'ambito deI Premio nazionale MED "Cesare Scurati"


1370531124_microphone_32.pngParlano di noi


Ogni buona azione merita attenzione!

Ogni buona azione merita attenzione!

La buona notizia di cui stiamo parlando è relativa al recupero della piazzetta malridotta in Via Campione – Bari

Tags:  • di  Francesca RanieriOgni buona azione merita attenzione! -

Essere cittadini attivi e responsabili

Essere cittadini attivi e responsabili

La Piazzetta di via Campione, un luogo di cui cominciare a prendersi cura

Tags:  • di  Gianpaolo PennacchioEssere cittadini attivi e responsabili -

Un avvocato “senza macchia e senza paura”

Un avvocato “senza macchia e senza paura”

Educazione e rieducazione. Il carcere come scuola perché l’amministrazione della giustizia diventi una buona notizia: la missione della onlus "Carcere possibile"

Tags:  • di  Nabila ToscanoUn avvocato “senza macchia e senza paura” -

Risorse naturali della Puglia

Risorse naturali della Puglia

Mare e Terra: ricchezze pugliesi. Andar per mare e lavorare la terra può aiutare a salvarci dalla attuale crisi economica.

Tags:  • di  Ferdinando Francesco ProvaroniRisorse naturali della Puglia -

Azioni sul documento

Partner del progetto
Logo Carime

Se i modelli di vita proposti ai giovani sono quelli della televisione, come si può pretendere che la gioventù più esposta e indifesa non sia criminaloide? E stata la televisione che ha concluso l’era della pietà e ha iniziato l’era del piacere - Pier Paolo Pasolini