Esaminate ogni cosa e trattenete ciò che è buono Paolo di Tarso

"Istruzioni per vivere la vita":
Presta attenzione.
Stupisciti.
Raccontalo.
– Mary Oliver

Tu sei qui:Home / CarcereLab / Articoli / Un giorno felice

Un giorno felice

“Adesso ci siete anche voi, tutti voi, a rendere questo giorno….. il GIORNO DI NATALE!”

Apro gli occhi…

mi guardo intorno; come sempre

le stesse brande,

noi, gli stessi di ieri:

nulla è cambiato.

La neve cade e

ricopre la terra.

Mi strofino gli occhi,

non sono solo, i miei compagni di cella

mi sono accanto

e, come bambini,

appoggiano il naso al vetro

della finestra.

Al di la una grata.

Osserviamo un uomo che

insegue il suo cappello,

una ragazza a cui

sfugge l’ombrello.

E cominciamo a ridere

e il nostro dolore

di detenuti si mischia

con le risate.

E un giorno triste

si trasforma in un giorno diverso:

pensiamo ai nostri figli

ed è come li vedessimo

lì, accanto all’albero,

con i doni che noi

quest’anno non abbiamo dato.

Pensiamo alle nostre mamme

e la loro vita

diventa gioia per noi.

Non siamo soli…

non siamo soli!

Adesso ci siete anche voi, tutti voi,

a rendere questo giorno

un giorno diverso,

un giorno felice:

il GIORNO DI NATALE!

Azioni sul documento
archiviato sotto:

Partner del progetto
Logo Carime

La parola speranza viene dal tardo latino sperantia(m), ed indica uno stato d’animo, un sentimento, vissuto da chi è in fiduciosa attesa di un evento, di uno ...

Leggi tutto

Se i modelli di vita proposti ai giovani sono quelli della televisione, come si può pretendere che la gioventù più esposta e indifesa non sia criminaloide? E stata la televisione che ha concluso l’era della pietà e ha iniziato l’era del piacere - Pier Paolo Pasolini