Esaminate ogni cosa e trattenete ciò che è buono Paolo di Tarso

"Istruzioni per vivere la vita":
Presta attenzione.
Stupisciti.
Raccontalo.
– Mary Oliver

Tu sei qui:Home / CarcereLab / Articoli / Disagio

Disagio

“Sto pagando. Ma non si tocca la dignità. Mi ritrovo in un inferno e, anche se io me la caverò, parlo a nome di tutti gli altri. Mi chiedo sempre quando tutto questo finirà”

Che disagio in questa nostra Italia. L’inflazione sale e si sente la crisi, il Governo non riesce a fermare la disoccupazione.
…e la gente commette più reati. Questo è un problema.

Io ho sbagliato per mancanza di lavoro e ora la mia situazione è sapermi chiuso in quattro mura, con sbarre e cancelli, ammassato come un animale.

Mi hanno tolto libertà, famiglia e dignità.

Sono diventato un pregiudicato, persona scomoda per la società.
Non degno di un reinserimento.

Sto pagando. Ma non si tocca la dignità.
Mi ritrovo in un inferno e, anche se io me la caverò, parlo a nome di tutti gli altri.

Mi chiedo sempre quando tutto questo finirà.
Ciò che desidero non ha prezzo.

Quanti pensieri ho nella mente, mi assillano, ma non mi abbatto.
Hanno tentato di spezzarmi ma non mi sono neanche piegato.

Ho una voglia di vivere esagerata, senza confini e orizzonti: ho superato un male non guaribile. Ma mi ritrovo qui e grido a tutti quanti “forza e coraggio!”, che questo disagio è di passaggio.
Il tempo non si ferma, lo può fermare solo Dio.

Qui un grazie o un incoraggiamento ti fanno sentire libero…
Sentire di avere una possibilità di riscatto e far capire che si può cambiare…

Questa è la voce che grida per tutti.
Vi chiediamo una possibilità.


Giuseppe

Azioni sul documento
archiviato sotto:

Partner del progetto
Logo Carime

La parola speranza viene dal tardo latino sperantia(m), ed indica uno stato d’animo, un sentimento, vissuto da chi è in fiduciosa attesa di un evento, di uno ...

Leggi tutto

Conoscerete la verità e la verità vi farà liberi - Gv 8, 32